L’esperienza della Gang Bang a Torino

Sono Sonia ed ho 25 anni. Certo la mia età potrebbe destare sospetto in materia di esperienza sessuale.
Eppure ho già collezionato molteplici incontri piccanti con persone di diversa etnia ed i risultati sono stati, il più delle volte, soddisfacenti.

Ho sempre voluto spingere l’asticella oltre il limite così ho deciso di rendere partecipe della mia passione un paio di colleghi universitari. Studio presso l’accademia di belle arti a Torino ed i miei colleghi sono tutto fuorché ordinari, anche nel sesso. Le migliori scopate le ho fatte, infatti, con colleghi del mio corso.

esperienza Gang Bang TorinoAvevo deciso di provare un’esperienza estrema, diventare una casalinga maiala desiderosa di gang bang a Torino con amici. Una sera organizzai una cena presso la casa dove risiedo con alcune colleghe vicino all’università. Una cosa semplice (non volevo appesantire le persone per il post cena), ma avevo abbondato con alcolici tra vino ed amari.

Finita la cena avevamo bevuto circa 10 bottiglie di vino e 2 amari. Eravamo a dir poco esagerato e tutti eravamo su di giri. Marco (il più spigliato) mi chiese maliziosamente il motivo per il quale a quella cena avessi invitato solo ragazzi ed avevo accuratamente evitato la presenza femminile. Eravamo, infatti, 10 ragazzi e solo io come unica ragazza.

Risposi molto semplicemente che avevo una voglia matta di farmi scopare da tutti quanti. Nessuno si sbalordì allora Marco si avvicinò alla mia sedia e come se nulla fosse mi prese in braccio e mi gettò sul tavolo.

In men che non si dica mi ritrovai due cazzi in bocca mentre Marco aveva già strappato le mie mutandine e cominciava a leccarmi la fica. Scorsi con lo sguardo gli altri ragazzi che nel frattempo avevano iniziato a maneggiare il loro pene e quando meno me lo aspettai cominciai a gemere di piacere. Marco aveva infilato il suo uccello e mi cavalcava mentre gli altri alternavano i loro cazzi nella mia bocca.

Non era abbastanza per me quella sera, così liberata la bocca, cavalcai un mio collega ancora rimasto in disparte e feci cenno agli amici di prendermi il culo. Credo seriamente di avere trombato per due ore di fila. Alla fine decisi di sdraiarmi sul tavolo per assaporare la sborra dei 10 commensali.

Fu un bagno di sperma e da allora decisi di organizzare incontri periodici con persone diverse per poter godere appieno dei piaceri che solo una gang bang riesce a darmi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *