Mora cerca sesso a Milano

Cerco uomini per distrazioni di sesso a Milano

Chi mi ha conosciuta mi ha considerata una donna quasi ninfomane, facendomi un complimento che evidenziava la mia fame di sesso. Devo confessare che è proprio così: sono sex annuncitalmente infoiata che posso apparire una vera e propria ninfomane. Quando ho incominciato ad avere i primi rapporti con gli uomini e ho avuto modo di apprezzare il sesso e ne avvertivo la mancanza, iniziai a pormi dei problemi circa questa mia caratteristica e mi chiedevo se ero ammalata di qualcosa. Non mi colpevolizzavo per il fatto che godevo nel godere (sembra assurdo ma è così) ma automaticamente si aprivano dei meccanismi mentali per i quali sorgevano delle domande spontanee sulla ragione di tale comportamento. Eppure, vedevo le mie amiche che erano tutto l’opposto di me; vivevano il sesso in malo modo, quasi che dovesse essere per forza una obbligata concessione che ogni tanto dovevano elargire al proprio ragazzo. Dentro di me, analizzavo le differenze che intercorrevano con loro e mi stupivo del fatto che amavo sentire quella verga dura pulsare tra le mie mani o esplodermi in bocca oppure penetrarmi con forza ogni mio pertugio che si inondava di un piacere che man mano, si tramutava in una sorta di estasi.

Godo per te trombando a Milano

Non capivo proprio come, un godimento così estremo non potesse suscitare nuovi stimoli per viverlo di nuovo e non capivo le mie amiche restie a concedersi l’appagamento dei loro sensi.

Nel piccolo paesino del Sud dove vivevo, le voci corrono veloci e non è stato difficile constatare che il mio nome era sulla bocca di tutti i ragazzi che mi descrivevano come una preda facile. Non si sbagliavano affatto ma il problema fu rappresentato dai miei genitori che mal digerivano questa nomea che avevo guadagnato. Fu così che mi fecero partire per Milano, ospite di una vecchia zia che abitava da sola in un quartiere periferico e che fu più che contenta di avere compagnia. Da allora, è trascorso qualche anno e mi sono ambientata in questa metropoli dove ho trovato un lavoro e dove continuo a vivere nella casa che la vecchia zia mi ha lasciato in segno di gratitudine. Devo ammettere che cambiare città non ha modificato la mia voglia di sesso che, al contrario, si è maggiormente sviluppata con il passare del tempo. Questo annuncio che ho voluto mettere sotto il titolo ‘mora cerca sesso a Milano’ rappresenta quanto sto cercando da sempre perché il mio lavoro non mi permette di avere tempo libero da dedicare alla socializzazione e non amo utilizzare diavolerie tecnologiche per perdere ore in assurde chat dove il 99% delle cose che vengono scritte, sono false ed ingannevoli. Preferisco affidarmi ai tradizionali annunci per mettermi in contatto con uomini che vogliono vivere delle avventure occasionali con una bella giovane donna totalmente libera (mi trovate su trombamilano.com) e disinibita che non cerca noiosi legami sentimentali ma solo ore liete da trascorrere all’insegna del piacere.

Fisicamente posso sommariamente descrivermi come una mora formosa e rotondetta che, però, ha la ciccia nei posti giusti e sa come valorizzarla a dovere. Capelli corti, occhi verdi, quarta di reggiseno e taglia 46 sono elementi che mi contraddistinguono anche se, la mia folta peluria corvina che incornicia il luogo del piacere, è quanto ammirerete di più quando starete in mia compagnia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *